Archivio 2016

In questa sezione sono presenti degli scritti in lingua italiana pubblicati dalla redazione su altri blog nella prima metà del 2016

La storia di un comandante fellega tunisino: un racconto di “ieri” importante per l’oggi

“A peine j’ouvre les yeux” film franco-tunisino che mostra uno spaccato della gioventù tunisina nell’era di Ben Ali

Tunisia: affari della borghesia sulla pelle del popolo

LA TUNISIA, LABORATORIO DELL’IMPERIALISMO ITALIANO NELL’AREA

INCHIESTA TRA LE OPERAIE DELLA MAMOTEX E I PESCATORI TUNISINI

29 Aprile 2016 – Informazione militante dalla Tunisia – La ministra della guerra Pinotti torna a Tunisi per preparare il nuovo intervento militare in Libia

8 Aprile 2016 – INFORMAZIONE MILITANTE DALLA TUNISIA – FORTI SCONTRI TRA ABITANTI DELLE ISOLE KERKENNAH E POLIZIA

17 marzo 2016 – Tunisia – una corrispondenza dalla zona calda

8 Marzo: Report da un’università del sud del paese

7 Febbraio 2016 – INFORMAZIONE MILITANTE DALLA TUNISIA: IL PAESE SI PREPARA AI VENTI DI GUERRA CHE SPIRANO SULLA LIBIA…

4 Febbraio 2016 – Informazione militante dalla Tunisia – Continuano le proteste di disoccupati e lavoratori in molte municipalità del paese

25 Gennaio 2016 – Informazione militante dalla Tunisia: proteste operaie al porto di Rades, continuano i blocchi di disoccupati e lavoratori in differenti parti del paese

24 Gennaio 2016 – Info militante dalla Tunisia – Il coprifuoco non spegne la rivolta!

Kasserine “la ribelle” da il via ad una nuova ondata di rivolta popolare in Tunisia!

19 Gennaio 2016 – Info militante dalla Tunisia – Coprifuoco a Kasserine: duri scontri tra giovani e polizia in seguito alla morte del giovane disoccupato

18 Gennaio 2016 – Informazione militante dalla Tunisia – Proteste a Kasserine in seguito alla morte di un giovane disoccupato

12 Gennaio 2016- Informazione militante dalla Tunisia – La restaurazione che avanza: scarcerato Slim Chiboub, uomo d’affari vicino a Ben Ali

10 Gennaio 2016 – Informazione militante dalla Tunisia. Proteste studentesche in tutto il paese contro la nuova riforma scolastica e il sistema universitario. A Sfax i docenti universitari protestano contro il ministero dell’insegnamento superiore