La Tunisia mette in vendita una quota azionaria di oltre il 50% di Carthage Cemente

L’annuncio è stato ufficializzato quasi un anno fa dal ministro delle finanze Lamia Zibri, una quota di maggioranza del 50,52% è stata “messa all’asta” al miglior offerente da parte degli azionisti di maggioranza che attualmente sono lo Stato tunisino e la holding Bina Corp. L’azienda attualmente ha una capacità produttiva di circa 2,2 milioni di tonnellate e gli stabilimenti dell’azienda si sviluppano su 358 ettari complessivi.

E’ facile prevedere che il nuovo padrone sarà straniero, continuando con la strategia neocoloniale e di svendita delle risorse nazionali nel bel mezzo della crisi economica e politica che sta vivendo il paese i cui costi vengono scaricati interamente sulle spalle dei lavoratori e delle classi popolari (vedi le ultime proteste contro la legge finanziaria 2018).

Il governo ha annunciato che entro un mese verrà annunciato il vincitore della gara, non ci resta che aspettare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...