24 Gennaio 2016 – Info militante dalla Tunisia – Il coprifuoco non spegne la rivolta!

Venerdì scorso il governo Essid ha proclamato un coprifuoco su tutto il territorio nazionale dalle 20:00 alle 05:00 fino a quando “non sarà ristabilito l’ordine nel paese”.
In queste due notti i giovani in alcune città, compresi alcuni sobborghi di Tunisi, hanno continuato a bloccare le strade e ad attaccare le caserme della polizia e della guardia nazionale (corpo dell’esercito).

Le ultime di oggi in breve:
-Ieri notte scontri tra giovani e polizia nel governatorato di Nabeuel sulla strada che collega la città di Nabeul ad Hammamet. Altri 20 giovani sono stati arrestati ieri notte a Gabès per aver violato il coprifuoco.
– Purtroppo un altro giovane disoccupato si è dato fuoco, questa volta a Tozeur
-Salgono a 538 arresti e 300 obblighi di dimora per violazione del coprifuoco nelle prime due notti in cui è entrato in vigore (mentre scriviamo siamo alla terza notte di coprifuoco).
-Il Ministero degli Interni annuncia che ad oggi il numero di feriti delle forze dell’ordine è salito a 138 (verosimilmente sono almeno il doppio).
-Morto un secondo agente di polizia, ritrovato il cadavere sul ciglio di una strada nel governatorato di Gafsa, il risultato dell’autopsia, effettuata oggi, ancora non è stato divulgato. E’ solo stato precisato che non si tratta di una morta dovuta ad un “attacco terroristico” (probabilmente è collegata alle rivolte di questi giorni).
– Il sindacato degli insegnanti legato all’UGTT, nonostante le pressioni venute da più parti, confermano lo sciopero del 27 Gennaio prossimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...