18 Gennaio 2016 – Informazione militante dalla Tunisia – Proteste a Kasserine in seguito alla morte di un giovane disoccupato

ridha-yahyaoui

La sera di Sabato 16 Gennaio, Ridha Yahyaoui un giovane diplomato e disoccupato di Kasserine dopo ver iniziato uno sciopero della fame, è salito su un palo della luce davanti la sede del governatorato di Kasserine per protestare contro la cancellazione del suo nome dalla lista di reclutamento per un posto di funzionario pubblico.
Sfortunatamente il giovane è stato folgorato e cadendo nel vuoto ha sbattuto la testa morendo sul colpo.
A quanto pare la cancellazione del suo nome dalla lista non è stata casuale, infatti Ridha era un giovane militante dell’UGET (il principale sindacato studentesco di sinistra) i suoi compagni hanno denunciato che è questo il motivo per il quale il suo nome è stato inspiegabilmente cancellato dalla lista di reclutamento, e sostituito con quello di un parente di un funzionario del governatorato, che è stata poi inviata alla presidenza del governo.
Sabato stesso l’UGET ha convocato un sit-in davanti il Teatro Municipale in Avenue Bourguiba a Tunisi chiedendo alle autorità di essere giuste ed eque per quanto riguarda il reclutamento dei disoccupati nei posti pubblici.
E’ evidente come in Tunisia sia ancora presente un alto livello di corruzione come avveniva nel “vecchio” regime e durante il cosiddetto governo della Troika a guida Ennahdha in cui il partito islamista ha infiltrato di suoi uomini gli apparati dello stato. Adesso continua a farlo in “buona compagnia” con Nidaa Tounes che tra l’altro non è nuova a queste pratiche quando si chiamava RCD con Ben Ali come dicevamo..
manifestation-kasserine
Manifestazione a Kasserine

La sera stessa in cui Ridha è morto, i giovani di Kasserine hanno bloccato le strade di accesso alla città e dato fuoco a dei pneumatici denunciando il nepotismo ed il favoritismo in base alla propria affiliazione politica..

diplomes-chomeurs-marche-tunis
Inserisci una didascaliaUnione dei Diplomati Disoccupati in marcia a Tunisi
Oggi vi è stata un’altra manifestazione a Tunisi organizzata dal Fronte Popolare a cui hanno partecipato centinaia di persone che si è conclusa con la creazione di un Comitato di Gestione e Controllo dei dossiers dei diplomati disoccupati di cui ne fanno parte un membro della presidenza del governo, 3 deputati del Fronte Popolare, 2 membri del bureau nazionale dell’Unione dei Diplomati Disoccupati ed il segretario nazionale dell’UGET.
In seguito a questa decisione i diplomati disoccupati hanno interrotto le loro proteste nel paese.
Intanto la delegazione del governatorato di Kasserine è stata sospesa ed il deputato di Nidaa Tounes della circoscrizione di Kasserine è sotto inchiesta per aver manomesso la lista che poi è stata trasmessa alla presidenza del governo.
Ma il pericolo del riformismo è dietro l’angolo… Nonostante la creazione del Comitato di Gestione e controllo dei dossiers è un buon risultato derivante dalla protesta dei giovani di Kasserine e dei giovani disoccupati in generale, sotto la direzione del Fronte Popolare il rischio è che ci si accontenti solo di questo primo risultato e che non si continui la lotta, che infatti è stata sospesa subito dopo l’incontro, seguiremo i successivi sviluppi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...